Che ci importa del mondo

Che ci importa del mondo Viola ha trentotto anni divorziata vive con suo figlio Orlando e fa l opinionista nei salotti tv pi popolari d Italia Si costruita il personaggio della rampante femminista fustigatrice di uomini ma

  • Title: Che ci importa del mondo
  • Author: Selvaggia Lucarelli
  • ISBN: null
  • Page: 244
  • Format: Kindle Edition
  • Viola ha trentotto anni, divorziata, vive con suo figlio Orlando e fa l opinionista nei salotti tv pi popolari d Italia.Si costruita il personaggio della rampante femminista fustigatrice di uomini, ma solo una maschera che non le appartiene la sua vita sentimentale un susseguirsi di fallimenti, tra cene con uomini improbabili, chiacchiere disincantate con le amicViola ha trentotto anni, divorziata, vive con suo figlio Orlando e fa l opinionista nei salotti tv pi popolari d Italia.Si costruita il personaggio della rampante femminista fustigatrice di uomini, ma solo una maschera che non le appartiene la sua vita sentimentale un susseguirsi di fallimenti, tra cene con uomini improbabili, chiacchiere disincantate con le amiche, telefonate rabbiose dell ex marito Tenere insieme la sua vita da single, madre e celebrit diventa sempre pi difficile, fino a che Viola non commette il pi imperdonabile degli errori Un romanzo dolce e divertentissimo, la storia di una donna che ha ancora il coraggio di innamorarsi.

    • Best Download [Selvaggia Lucarelli] ☆ Che ci importa del mondo || [Graphic Novels Book] PDF ✓
      244 Selvaggia Lucarelli
    • thumbnail Title: Best Download [Selvaggia Lucarelli] ☆ Che ci importa del mondo || [Graphic Novels Book] PDF ✓
      Posted by:Selvaggia Lucarelli
      Published :2019-04-02T22:17:54+00:00

    About "Selvaggia Lucarelli"

    1. Selvaggia Lucarelli

      Selvaggia Lucarelli un opinionista, conduttrice televisiva, conduttrice radiofonica e blogger italiana.Dopo aver esordito a cavallo tra gli anni novanta e duemila come attrice teatrale al fianco di attori comici come Antonio Giuliani e Max Giusti, divenuta nota al grande pubblico nel 2002 grazie al suo blog, il quale le ha permesso di partecipare a numerosi programmi televisivi, nel ruolo di opinionista Nel corso della sua carriera ha anche condotto alcuni programmi radiofonici e pubblicato due libri, il primo dei quali Mantienimi, edito nel 2004 dalla Arnoldo Mondadori Editore, il secondo il romanzo Che ci importa del mondo edito nel 2014 da Rizzoli.

    487 thoughts on “Che ci importa del mondo”

    1. TITOLO: "A me, personalmente, un po' sì"Rispondo con un breve commento al libro di quest'autrice, omonima ma non parente né di Carlo, abile criminologo e narratore, né di Cristiano, pregevole (ormai ex) giocatore di pallone.A mia discolpa posso dire che il libro è stato acquistato dalla mia signora che, non avendo indossato in quell'occasione gli occhiali da vista, pensava che il libro fosse opera del sopracitato scrittore Lucarelli e che s'intitolasse "Selvaggia, che c'importa del mondo?".A [...]


    2. Ammetto di essere un po' prevenuta verso la narrativa italiana, ma ho deciso di dare una chance allo stile graffiante e sarcastico di Selvaggia. Che dire? La storia è ben scritta, sebbene quasi 600 pagine siano decisamente troppe per una trama di cui si capisce la fine quasi subito. La prima parte l'ho trovata un po' deboluccia: quello che riesce bene in un tweet, può alla lunga stancare in un romanzo. Troppe battute serrate, troppi dialoghi irreali, nessuno parla nella vita vera come se fosse [...]


    3. Il "Sex and the city" de noantri in versione 2.0 ricco di ironia e sarcasmo spesso scontato, a volte inopportuno e forzato, ma soprattutto non nuovo per chi segue la Lucarelli sui social. Seppur ci siano delle verità celate in alcune considerazioni, il romanzo resta intrappolato nel limbo del né carne né pesce, né sale né pepe. I personaggi sono senza spessore, ritratti in maniera caricaturale - quasi di fantozziana memoria - e stereotipata. Su tutti il personaggio di Gaia Fabi, stereotipo [...]



    4. A parte il bel titolo fossatiano (ma oramai tutti danno titoli di canzoni ai libri), la Lucarelli scrittrice sorprende positivamente. Ha tecnica, ha controllo della materia e ha umanità. Siamo qualche gradino sopra la classica chiklit e, nella creazione dei personaggi, che pure risentono molto del deprimente panorama televisivo italico, anche al di sopra del classico siparietto di satira sociale. Consigliato, insomma.


    5. Ho cominciato a leggere questo libro perché avevo bisogno di leggerezza e di farmi due risate, ma non avevo previsto che oltre a ridere grazie alla ormai conosciuta ironia della Lucarelli mi sarei ritrovata nei panni di Viola, la protagonista, e le sue amiche.Il libro credo sia parzialmente autobiografico e descrive esattamente la situazione in cui si trovano le donne single della mia età, che devono fare i conti con una generazioni di uomini incapaci di prendere una posizione, un'iniziativa, [...]


    6. È una bella favola che ruota intorno a personaggi non banali e che possiamo ritrovare sulle cronache dei giornali come nella vita di tutti giorni. La storia di una donna normale, se pur ambientata nel contesto televisivo, con le sue debolezze e i suoi difetti. Il tema dell’amore, raccontato in modo molto ironico all’inizio del libro diviene, più avanti, affrontato in modo più profondo e trattato con rispetto.Continua a leggere su leggereacolori/letti-e


    7. Devo dire che inizialmente non ero molto fiduciosa verso questo libro, sebbene mi piaccia leggere le pillole web dell'attrice non confidavo in un libro interessante quanto in una raccolta di luoghi comuni e frasi da bacio perugina. In realtà più andavo avanti e più mi piaceva, mette a nudo in maniera abbastanza realistica ma anche ironica e divertente molte delle vicende femminili di donne e mamme.Perfetto come libro sotto l'ombrellone o se ci si vuole proprio svagare!


    8. Purtroppo mi tocca ammettere che è un bel libro. Dico purtroppo perché non nutro troppa simpatia per l'autrice che ha fatto del populismo un mestiere. Anche come scrittrice mette in atto la stessa tecnica e, con la storia di una donna un po' sfigata in amore che alla fine le gira bene, porta a casa una storia che si lascia leggere volentieri.


    9. Un libro leggero, da spiaggia.Scritto bene, incalzante con lampi di profondità inaspettata. E poi romantico, divertente e di compagnia.Se avete in programma l'ombrellone ve ne consiglio una copia :)



    10. Scrittura irriverente e geniale. Ottima critica all'attuale panorama dello show business. Storia semplice e di facile lettura, ma con intelligenti punti di riflessione.



    11. un libro che non si legge, si divora. battute intelligenti e taglienti, un lato materno che commuove e un finale che t aspetti ma che comunque non vuoi che sia diverso




    Leave a Comment

    Your email address will not be published. Required fields are marked *